Fantasy

Wild Hunt – Cacciatori di Potere, recensione libro con rune

fantasy "Wild Hunt - Cacciatori di Potere"
Wild Hunt – Cacciatori di Potere” di Azzurra Pasquali.

Il mondo fatato di Saeriel cela terribili e inquietanti segreti dietro alla sua surreale bellezza. Preparatevi a scoprirli in “Wild Hunt – Cacciatori di Potere”!


Le stranezze che gli uomini scorgono giorno dopo giorno nel loro mondo, sono innumerevoli. Eppure, ogni volta che ne vedono una, ne restano ugualmente colpiti, come se fosse la prima. Per questo Elisa non si stupisce che le sue, di stranezze, vengano sempre notate dagli occhi dei passanti. Certo, forse la sua eterocromia – con un occhio azzurro e uno tendente al giallo – risalterebbe di meno se lei non indossasse i suoi collant arcobaleno a righe fosforescenti. Ma sono i suoi preferiti, non le importa che gli altri la chiamino “stramboide”. D’altronde, Elisa sa che – in fondo, in fondo – strana lei lo è davvero.

La verità nascosta dentro Elisa, però, non riguarda solo lei. E se quegli stessi uomini che la prendono in giro o la osservano come se fosse un fenomeno da baraccone scoprissero a chi – e a cos’altro – è legata…
Oh, quanto diventerebbe difficile per loro riderne ancora.

Lo scherno tacerebbe, la paura emergerebbe.

Per il bene di tutti e per la salvezza dell’intero mondo mortale, la verità dovrebbe restare celata. Elisa dovrebbe continuare a vivere la sua “strana” vita e nessuno dovrebbe venire a contatto con i segreti a cui quella ragazzina è legata.
Questo è ciò che dovrebbe accadere. E questo, tuttavia, è ciò che non succederà. Perché la pace auspicata è in pericolo, e l’unico modo per poterla ottenere è rompere quel sigillo… E rivelare ogni cosa.

Una maledizione grava sulle teste degli abitanti del mondo fatato di Saeriel e a causa sua quel regno rischia il collasso. E se Saeriel collasserà, lo stesso accadrà alla Terra.
E a tutti i mondi esistenti nel cosmo.

Associo questo libro alla Runa…

Runa Uruz
Uruz.

Wild Hunt” non finge. “Wild Hunt” non mente. Il velo cade sin dalla prima pagina, e mostra subito che dietro a un mondo se ne cela sempre un altro. Le fantasie che spesso si associano ai bambini e alla loro voglia di giocare, sono più reali di quanto gli adulti credano. Con una sola differenza: non sono affatto gioiose e brillanti, bensì oscure e misteriose.
Uno dei mondi che scorgiamo oltre il velo, infatti, è Saeriel. Lì i paesaggi sono mozzafiato, è vero, i colori vividissimi e i profumi più intensi che altrove. Ma a ogni bellezza, corrisponde un orrore di egual portata. Una sofferenza, di egual portata. Ed è allora che la lotta ha inizio.

Wild Hunt” ci mostra la Caccia Selvaggia, ci mostra guerrieri potentissimi e capi indistruttibili. Ci mostra potere, tanto potere. Ma ciò che più ci mostra è la lotta. Attenzione, però, perché non si tratta di una lotta solamente fisica. Si tratta della forza che esplode quando nasce il desiderio di difendere la propria casa.
Ed è per questo che ho deciso di associare la Runa Uruz a questo libro.

Uruz indica la lotta per il bestiame che avveniva fra le antiche tribù. Una lotta che assicurava la sopravvivenza di centinaia di persone, quando i capi riuscivano a ottenere il nutrimento che le avrebbe sfamate. E, in senso più ampio, Uruz indica, dunque, la potenza e la forza che si sprigionano quando si lotta per ciò che si vuole.

Wild Hunt – Cacciatori di Potere” è proprio questo. Una continua lotta, un continuo emergere di forza e potenza, per raggiungere i propri scopi. Con questo libro, siamo davanti alla volontà di lottare per se stessi, per i propri sogni; per il proprio regno e la pace dei mondi; per le persone che si amano, affinché siano al sicuro. Siamo davanti a sacrifici, tanti sacrifici, che i personaggi sono disposti a fare pur di riavere la propria… “casa”. Una casa fisica, ma prima di tutto affettiva.

Ce lo dimostrano Robin Red, Fenris, Roan, Herne. Ce lo dimostrano anche Kyle ed Elisa. Non c’è un solo personaggio in “Wild Hunt” che non sacrifichi un pezzo di sé pur di ottenere la pace e la libertà. Persino l’autrice, Azzurra Pasquali, lo fa. Cede una parte di se stessa per generare il suo libro, pagina dopo pagina. Ed è impossibile affermare il contrario una volta che si è entrati a contatto con l’opera da lei creata. Curata in ogni dettaglio, scritta abilmente, essa è il frutto della lotta dell’autrice. Una lotta tramite la quale Azzurra Pasquali desiderava dare vita a un sogno. Un sogno che adesso è realtà.

Se le mie parole ti hanno incuriosito, ti invito ad acquistare una copia diWild Hunt – Cacciatori di Potere” su Amazon e scoprire anche tu il mondo che racchiude!


Buona lettura, che la fiamma che arde nel tuo spirito possa non affievolirsi mai.


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 3 =