Segnalazioni

Segnalazione: “SC e la maledizione del terzo occhio”, un fantasy di E. Molaschi

Un fantasy che prende ispirazione dal magico mondo di Harry Potter: “SC e la maledizione del terzo occhio” di Emanuela Molaschi si prospetta divertente ma anche profondo.

Trattando diverse e importanti tematiche, questa storia è ricca di eventi che coinvolgono il lettore.
Pronti a scoprire qualcosa in più?

Descrizione Amazon

Lei potrà vivere come non magica senza sapere che in un altro luogo vivrà come maga. Avrà la vita che voleva e l’avrà dopo un grave episodio doloroso della sua precedente esistenza da normale. Dopo quel momento, le parti divise saranno una, i ricordi della vita non magica si cancelleranno e resterà strega, così la sua famiglia, che da sempre è la prescelta, crederà di aver avuto per figlia una maga. Questa è la profezia su colei che presto conoscerete, una ragazza dai capelli schiariti da grande e scuri da piccola, che scordando molto della sua vita passata imparerà tanto altro sul mondo magico. Fino a un’età ha vissuto due vite, di cui una segreta anche a lei stessa, ma dopo un evento di grande dolore a noi non noto, ella diverrà soltanto la custode.

Trama e dettagli forniti dall’autrice

SC è una mental witch. Ha il potere di vivere più vite, conservando quindi ricordi di vite precedenti, che a volte possono comparire se richiesto dalla situazione. Chi è così è la strega più potente al mondo ed ha una missione da portare avanti anche grazie al terzo occhio, “un’entità a sé stante e allo stesso tempo costituiva una parte integrante della medesima persona, veniva dall’alto e aveva il compito di guidare la mental verso la sua missione, che lo volesse o no.”


Ella però è anche una ragazza normale: s’innamora, si infuria (e quando accade… si salvi chi può!), piange, si vendica, odia, sarà coinvolta in avventurose vicende insieme ai suoi amici e nemici grazie al suo coraggio, la determinazione, lo spirito di sacrificio, la resilienza del sentimenti. Frequenta la “Wishp”(Hogwarts), è molto amica di Robert Hilpuff , il suo capoclasse, e riesce a far parte di un gruppo chiamato “ I Buontemponi” , di cui è guida Gregory Potter Perks ,il suo amore segreto.
Anche Robert è innamorato di lei ma non si decide a dichiararsi… Grazie a vari equivoci SC scambierà tutto questo per amicizia e apprensione.
All’improvviso, nel momento meno adatto, le cose andranno in un certo modo così SC capirà chi dei due prenderà il posto nel suo cuore.


La vita a scuola è molto vivace e movimentata, tra scherzi magici, tornei al limite della sopravvivenza, baruffe e a vari litigi. SC riesce ad instaurare tra tutti i diversi giovani l’amicizia, tanto da portarli in vacanza a casa sua, dai suoi genitori non magici, che appaiono gli occhi degli inglesi maghi come due tipi alquanto apprensivi, soprattutto il padre Giovanni che creerà situazioni simpatiche e divertenti.


Con un flashback ben inserito logicamente nella narrazione, arriviamo a conoscere il passato dell’acerrimo nemico di SC e dei suoi compagni: Tom dedalus . Miss Switch, un’insegnante della Wishp degli anni ”30, avrà a che fare con lui, ma anche con SC e altri due personaggi molto importanti. Proprio questo legame tra le donne, sarà il motivo che terrà il mago oscuro Attila (pseudonimo di Dedalus) alla larga da SC a tutti i costi il più a lungo possibile.


L’atmosfera è spesso leggera in diversi momenti della vita all’interno della scuola, grazie anche alle parodie di canzoni (ispirate a brani famosi) e numerosi riferimenti dialettali, geografici, gastronomici e chi più ne ha più ne metta, all’Italia. Abbondano espressioni e termini propri del mondo della magia come incantesimi, animali magici, nomi di tornei e dei gruppi dei buoni e dei cattivi.


In questo libro si parla di vari temi come: l’inclusione sociale (il diverso visto in varie maniere), la famiglia, l’amore, l’amicizia, la fede in qualcosa o qualcuno, la redenzione, il bullismo e molto altro. 

Contatti dell’autrice

Pagina Facebook

Canale Youtube da scrittrice

Gruppo Fan

Sito web

Canale Youtube da youtuber

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − quattro =